Archivio delle Categorie: Ultime notizie

La vita è un dono: SEMPRE !

Vivere la Malattia come rinascita. Siamo talmente abituati ad occupare il nostro corpo che a volte lo abitiamo come estranei distratti da molte incombenze, senza avere tempo o intenzione di ascoltare la sua voce. Eppure il nostro esistere conforme alla nostra realtà bio- psico spirituale, ha un grande discorso da fare ad ognuno di noi. […]

Continue Reading...

Assistenza sessuale per i diversamente abili

Post Image

Se ne parla, ma i dubbi sono tanti Mark O’Brian, giornalista e scrittore di Boston, contrae a 6 anni la poliomielite e col passare del tempo si ritrova sostenuto da un cosiddetto polmone d’acciaio che respira per lui. Crescendo impara a fare a meno di molte cose, ma ad un certo punto i suoi stimoli sessuali […]

Continue Reading...

Intervento per l’occlusione carotidea: fondamentale per evitare TIA e ictus

Post Image

Le carotidi sono importanti arterie piuttosto grandi posizionate ai due lati del collo che servono per l’irrigazione sanguigna cerebrale. Trasportano sangue ossigenato e devono essere sempre in ottime condizioni di salute per far sì che non si rischino problemi potenzialmente gravi causati da placche o coaguli che in condizioni non ottimali possono formarsi all’interno del vaso. Perché si […]

Continue Reading...

Sarà un colpo di febbre?

All’inizio non ho perso conoscenza, né ho sentito scattare un qualche interruttore… Solo, di colpo, la consapevolezza che se non mi fossi retto al lavandino, sarei irrimediabilmente caduto. Così mi aggrappo e mi lascio scivolare a terra, mentre la mente comincia a sottopormi una serie di spiegazioni razionali e accettabili: “Sarà un calo di pressione…?”, […]

Continue Reading...

Emianopsia post ictus: possibile il recupero?

Post Image

L’emianopsia è solitamente la conseguenza di una lesione cerebrale, sia essa dovuta a un trauma diretto, a un tumore o a un ictus. In ognuno di questi casi infatti il cervello può rimanere danneggiato e l’immagine percepita tramite il nervo ottico può essere elaborata in maniera anomala o può non arrivare completamente all’area cerebrale addetta alla vista. In […]

Continue Reading...

I margini di recupero ci sono

Salve in breve vi racconto la mia storia. Mi chiamo Ivan e ho 57 anni, un lavoro che amavo moltissimo, impiegato c/o un’azienda raccolta rifiuti su Firenze  esattamente lavoravo  ad un pc in un ufficio commerciale e organizzavo servizi raccolta rifiuti sia speciali che non speciali a domicilio a pagamento. Mi passava il tempo talmente velocemente […]

Continue Reading...

La mia vita è cambiata

Sono Angelo ed abito in Toscana. La mia vita è cambiata nel Luglio 2011 quando durante una pausa di lavoro, seduto davanti alla tastiera del P.C avverto uno strano formicolio alla mano sinistra, vado in bagno e mi rendo conto di non avere la forza di tenere nella mano nessun oggetto (nemmeno quelli più piccoli). […]

Continue Reading...

I nostri primi tre mesi di vita

Post Image

  Sono passati solo 3 mesi dalla nostra nascita ma abbiamo già mosso i “primi passi” importanti nella creazione di servizi utili per chi è stato colpito da ictus e per chi lo assiste. Abbiamo il piacere periodicamente di informare chi ci sostiene e chi ci segue su come stiamo procedendo nella nostra missione. La […]

Continue Reading...

Depressione post ictus: non riguarda solo il malato

Per alcune malattie la cura è particolarmente lunga e difficile e spesso, quando gli ostacoli superano la propria forza d’animo, è possibile che un paziente cada in depressione. Oggi si abusa di questo termine considerando “stato depressivo” qualsiasi forma di affaticamento psicologico o di morale a terra, ma in realtà la depressione è una condizione clinica ben […]

Continue Reading...

La mia vita cambia, non riesco a prendere la tazzina con la mano destra.

Tutto inizia il 7 gennaio 2012. Vado alle 7 della mattina in ospedale a S.PIERO a fare assistenza alla mia nonna . Resto con lei sino alle 14. Mia mamma mi propone di prendere un caffè. La mia vita cambia,  non riesco a prendere la tazzina con la mano destra. Mi sento confusa mi faccio […]

Continue Reading...