Archivio delle Categorie: pazienti

Mi è partito qualcosa in testa vero? Dopo un ictus diventa infermiera

Post Image

Ciao! Ho letto sul gruppo di facebook la storia di Lisa… E mi è venuta voglia e il coraggio di raccontare anche la mia storia. Mi chiamo Laura e a 23 anni (2 anni fa) ho avuto un ictus ischemico perché avevo il forame ovale pervio, un difetto cardiaco congenito che solitamente non da complicanze.. […]

Continue Reading...

Il dramma era solo mio

Tratto da uno sfogo di Marcello sul nostro gruppo Facebook: “Stasera voglio parlarvi di un altro aspetto dell’emiplegia che nella letteratura scolastica degli addetti ai lavori non viene per niente menzionato e ciò, perchè loro si trovano all’esterno del problema che viene vissuto in totale solitudine dall’ictato. Passato il primo periodo dall’evento, ci ritroviamo in […]

Continue Reading...

Che gioia festeggiare il Natale

L’ 11 settembre 2016, mentre veniva commemorato l’attacco alle torri gemelli alle 10,30 di sera all’improvviso mentre cerco di alzarmi dal divano, invece arrotolo per terra incapace di alzarmi e facendo rumori con la bocca per attirare attenzione. Mia moglie accorto del problemi e senza esitazione chiama l’ambulanza specificando ictus o infarto. Sono arrivati subito […]

Continue Reading...

Pretendo i miei diritti che mi stanno negando

Buongiorno Veronica le racconto la mia storia. Nel 1988 in agosto mi è capitato un ictus talamico che mi ha provocato una zoppia con invalidità 80% che in pratica significa che non posso correre, tipo prendere il bus  di fretta perché si è fermato più avanti della fermata deputata ecc., Ora accade che io lavori […]

Continue Reading...

Mi basterebbe avere un po’ di speranza per il futuro almeno

Mi chiamo Anita, ho avuto un ictus ischemico nel 2002 a 47 anni di età. Non mi dilungo nel parlare dei primi anni, sono stati devastanti. Sono rimasta paralizzata nella parte sinistra del mio corpo. Tempo fa riuscivo a camminare per brevi tratti abbastanza bene,ora diventa sempre più difficile. Anche in seguito a mie numerose […]

Continue Reading...

Da quando faccio la riabilitazione neurocognitiva …

Sono un ragazzo di 19 anni, colpito nel 2011 da una “violenta” emorragia cerebellare… Ho fatto 26 giorni di coma, dopo il quale non riuscivo nemmeno a tenere il capo. Comincio lunghe terapie: All’inizio,la mia riabilitazione non stava dando risultati soddisfacenti.. Da 2 anni, da quando faccio la riabilitazione neurocognitiva, oltre ad aver capito molti […]

Continue Reading...

Il desiderio di conoscere altre esperienze c’è ancora

Nel primo periodo, dpo aver avuto un’ictus ischemico, lato sinistro,     il 12 febbraio  2012     cercavo la possibilità di avere notizie,  esperienze di altre persone, con il mio stesso problema, forse non ho cercato nel posto giusto. Sono passati ormai tre anni, il desiderio di conoscere altre esperienze c’è ancora, perciò Vi invio questo scritto. Dopo un periodo impegnato con […]

Continue Reading...

L’Ictus l’ombra nel cervello, l’ombra della tua vita

LA VITA E’ UN INSIEME DI ELEMENTI CHE INTERAGENDO TRA LORO PROVOCANO MOVIMENTO; QUANDO QUESTO CESSA SI RIMANE ATTONITI, CON LA TESTA CHINA, E SI CONTANO I RICORDI PRIMA CHE SI LASCINO ANDARE PER SEMPRE. IL SEI AGOSTO DEL 2014 ALLE ORE 17.00 CIRCA ACCUSAVO UNA SINTOMATOLOGIA CARATTERIZZATA DA CONFUSIONE MENTALE BIZZARRIE COMPORTAMENTALI E PERDITA […]

Continue Reading...

Cari amici, non smettete di chiamarmi quando fate qualcosa

Cari amici, vorrei spiegarvi perchè vi ho dato buca ieri. Mi è dispiaciuto molto non essere presente, sia perché ho rinunciato alla vostra piacevole compagnia, sia perché ho perso una preziosa occasione di confrontarmi con i miei attuali limiti per rosicchiare qualche millimetro in più sulla via del ritorno alla normalità, ma i limiti che ho […]

Continue Reading...

Muovevo tutto come se nulla fosse successo

Era il 6 dicembre 2011, in quel periodo vivevo da sola in quanto mio marito avendo perso il lavoro era riuscito a trovarne un altro in provincia di Piacenza, premetto che vivo in provincia di Verbania, e mia figlia viveva a Milano dove  frequentava l’università , era al quarto anno. Allora avevo 52 anni e […]

Continue Reading...