Home » Emmy Linea Aiuto » La pensione di invalidità all’estero

La pensione di invalidità all’estero

reversabilita pensione estero

Si continua a percepire la pensione di invalidità anche se ci trasferiamo all’estero? E la reversibilità?

Sono molte le domande che ci giungono riguardanti la pensione di invalidità, abbiamo deciso di riportare questa nel nostro sito perchè è particolare. Inoltre in un periodo storico in cui sempre più italiani si recano all’estero crediamo possa essere utile a più di qualcuno. Il quesito si riferisce alla possibilità di poter percepire la pensione di invalidità e alla reversibilità anche in caso di trasferimento all’estero, ed anche in caso di un eventuale cambio di cittadinanza.

Ma leggiamo bene la domanda e la risposta data dal nostro puntuale servizio legale.

Continuerò a percepire la pensione di invalidità e la reversibilità della pensione di mio marito se decido di trasferirmi all’estero? 

E se trascorsi cinque anni deciderò di cambiare cittadinanza cosà cambierà?

Questo il parere di Emmytutela: 

Una volta riconosciuto il diritto alla pensione di invalidità la si può riscuotere stando anche all’estero e lo stesso dicasi per la reversibilità che non è altro che il prosieguo di una pensione già riconosciuta. Il discorso cambia se viene a mutare la cittadinanza, in quanto il diritto alla pensione è stato riconosciuto al cittadino italiano e, venendo a mancare tale elemento, non si è più nelle condizioni legali per poterlo mantenere.