Home » Emmy Linea Aiuto » Come comportarsi al pronto soccorso con il sospetto di ictus?

Come comportarsi al pronto soccorso con il sospetto di ictus?

ictus pronto soccorsoSono molte le storie che ci hanno spinto a realizzare questa intervista ad un medico di una Stroke Unit romana, soprattutto quelle storie dei nostri amici che con un ictus in corso si sono recati in pronto soccorso e sono stati rimandati a casa senza una corretta diagnosi, con il risultato dell’aggravarsi degli esiti e della disabilità.

Il nostro intento è capire come comportarsi in pronto soccorso quando pensiamo che i nostri sintomi vengano sottovalutati e come scegliere il pronto soccorso o stroke unit nella nostra zona.

Come l’infarto oggi trattato e fronteggiato con padronanza in moltissimi casi, così anche per l’ictus , tutti dobbiamo avere la consapevolezza che può capitare a prescindere dall’età o stile di vita, ed avere quelle informazioni minime per fronteggiarlo a dovere!
Crediamo che ognuno di noi sappia quali sono i migliori pronto soccorso della propria zona, i più efficienti ed attivi dove andare in caso di malaugurata necessità!
È chiaro che una mappatura puntuale ed aggiornata del territorio con tutte le stroke unit attive ed operanti è fondamentale e stiamo già lavorando per tracciarla.
Le domande poste sono state scelte sulla base di alcune delle vostre esperienze.
Invito ciascuno di voi ad ascoltarla a valutarla nel suo complesso e vi sollecitiamo a riportarci quelle domande che vi ponete, che voi avreste fatto e per le quali vorreste risposta, saranno la base fondamentale di ulteriori interviste ed approfondimenti.