Home » Chi Siamo

Chi Siamo

Gruppo ictus ed Emiplegia non nasce da una idea, ma da una vera e propria esigenza di un gruppo di “sopravvissuti” all’ictus e dei loro familiari che da qualche anno si sono organizzati sull’omonimo gruppo di facebook per condividere esperienze e sostenersi a vicenda. L’organizzazione istituzionale non sarà che un veicolo per materializzare il sostegno per chi si trova a vivere le vicende legate all’ictus e di trasformarle in servizi reali ed iniziative concrete. Dal sostegno virtuale e morale a quello pratico e sostanziale di cui necessita ognuno di noi di fronte all’ictus. Conosciamo tutti il momento storico che il nostro paese sta attraversando e con esso tutti i percorsi assistenziali che dovrebbero essere dedicati a chi soffre gli esiti di un ictus, ma che in costante affanno stentano a rendersi puntuali ed efficaci.

La rete ci ha permesso di condividere esperienze e di unirci per uno scopo comune ed insieme, più forti, abbiamo più strumenti per confrontarci con il problema dell’ictus e combatterlo insieme.

Tutta la squadra del Gruppo Ictus Emiplegia Onlus

> Guarda il nostro Team

3 Responses so far.

  1. Stefani Raffaella ha detto:

    Ho necessità di conoscere le norme di legge che stabiliscono il diritto o meno alle cure riabilitative post ictus.
    L’Ospedale dove é ricoverata mia madre si rifiuta di concederle.
    E urgente grazie.

    • Gruppo Ictus Onlus ha detto:

      Cara Raffaella, chiama il nostro numero verde 800864671, per fornirci ulteriori dettagli, in questo modo sapremo rispondere in modo più chiaro. A presto

  2. Ragnoli giancarlo ha detto:

    Salve a settembre scorso sono stato colpito da ictus emorragico e ringraziando il signore dopo due mesi di fisiotrspia riabilitativa mi sono ripreso molto bene già cammino senza ausilio di bastoni o girelloho ripreso il movimento motorio del braccio e gamba SX . mi ha lasciato un insufficienza renalevolevo sapere secondo voi e le vostre esperienze se sapete se mi accetteranno l’invalidità civile io ho 48anni ed ero un poliz8tto penitenziario grazie a presto